Esplorazione

Esplorare, data la rinomata scala 1:1 dell’universo in Elite: Dangerous (E:D d’ora in poi), è un punto focale del gioco, tanto facoltativo quanto vasto.

Questa attività può portare molti a perdersi per giorni, settimane o mesi (addirittura ANNI) nel vuoto cosmico, cercando stranezze, particolarità e qualsiasi cosa degna di nota all’interno della nostra Galassia.
Ma non basta “salire a bordo e partire“, un minimo di infarinatura è necessaria per partire preparati.
Ed ecco perchè state leggendo questo ora.

In cosa consiste?

Ecco le differenze tra un sistema mai scoperto ed uno già esplorato prima

Esplorare è un attività di quelle con ratio Tempo:Guadagno molto basso.
Non lo si fa quasi mai soltanto per soldi, ma in ogni caso si approfitta dei propri viaggi per tirare su qualche bella cifra al ritorno.
Si tratta di viaggiare in lungo ed in largo nella galassia, scoprendo nuovi sistemi e/o corpi celesti,
Che oltre a qualche fantastico screenshot (o video), ci regaleranno un po’ di soldi e chissà, il nostro nome comparirà come scopritore di qualche bel sistema!
(MA soltanto al nostro ritorno! Non prenderemo un centesimo e nessun merito di scoperta fino a quando non avremo venduto i nostri dati ad una stazione!)

Cosa cercare

Ricordate di non restare a secco!

Quando si parte, ovunque si vada si avrà sempre e comunque a che fare con delle stelle, e conoscerle oltre a gratificazione ci può aiutare nel nostro cammino.

Le stelle saranno i nostri “benzinai galattici” oltre che parte del nostro panorama di ogni giorno, ma non tutte hanno questa peculiarità, quindi riferitevi a questo schema!

La guida con i guadagni dell’ esplorazione aggiornati a Beyond

Non contenti, oltre alle stelle qui indicate, vi sono anche molte altre cose da scoprire nel nostro universo!

Pianeti di svariato tipo, da deserti di ghiaccio e buio a giganteschi ammassi di gas bollente, oppure stelle di neutroni, nubi di Kordilevsky (in gioco chiamate Nubi di Lagrange), o buchi neri!
Non si finisce mai di imparare, ma nemmeno di esplorare!

Prima di partire

Approfondiremo piu’ avanti il discorso “Outfitting” ed “Ingegneri, ma per ora sappiate che non possiamo semplicemente “saltare in cabina e ciao bolla”. Esplorare (come ogni altra attività in E:D) necessita di qualche accorgimento base per partire.
Tralasciando i setup approfonditi con ingegnerizzazioni dettagliate (che vedremo approfonditamente in tutorials più avanzati) ci sono comunque delle regole base, valide sia per chi ha il DLC Horizons, che per chi ne è sprovvisto.

Questi accorgimenti sono:

Un buon outfit con un minimo di Ingegnerizzazione spesso può fare la differenza
  • UNA NAVE IDONEA – Benchè possiate esplorare con praticamente ogni nave, bisogna riconoscere che determinate navi sono più portate di altre, come le Anaconda, le ASP Explorer, le Krait Phantom e molte altre. Ognuna ha le sue caratteristiche ed i suoi pro e contro.
  • FSD – Il vostro motore bivalente che vi permette il viaggio FTL (Faster Than Light) sia all’interno di un sistema, che tra due sistemi in un “tunnel nell’iperspazio” (amichevolmente chiamato “Witchspace“). Questo modulo “core” (quindi obbligatorio, nessuna nave può stare senza) salvo rari casi eccezionali, va sempre montato della classe più alta per lo slot FSD della vostra nave.
  • FUEL SCOOP – Nient’altro che un tool che vi permette di scoopare (estrarre dalla Corona di una stella l’idrogeno necessario al vostro viaggio) carburante dalle stelle elencate poco sopra, senza dovervi fermare ad una stazione a rifornirvi
  • DETAILED SURFACE SCANNER (DSS) – Un potente scanner che vi permette di avvicinarvi ad un pianeta e mapparne la superficie, tramite il lancio di probes (sonde) e verificare su di esso la presenza di installazioni, punti di interesse o altro.

Alcuni esempi di outfit per un paio di navi da esplorazione possono essere questi:

Anaconda – Questo fit è piuttosto basilare, senza troppi optional salvo un SRV ed un paio di AFMU che potranno in seguito ripararsi vicendevolmente.

ASP Explorer – Anche qui, un fit piuttosto semplice per quella che è la nave di classe M (media) più efficiente per l’esplorazione

Krait Phantom – Questa nave, fresca di 3.3 è una bella sorpresa per l’esplorazione, e questo fit garantisce un ottimo jump range a discapito di un pochino di Power Distributor, senza però rinunciare ad AFMU ed SRV.

NOTA BENE:Delle ingegnerizzazioni parleremo più avanti ma ALMENO QUANDO POSSIBILE, l’FSD se avete Horizons portatelo al grado 5 di Increased Jump Range, soprattutto su navi meno performanti in salto come potrebbe essere una Krait Phantom od un altra nave non pensata appositamente per l’esplorazione!

Conosci il tuo scanner!

E:D può creare molta confusione per quanto riguarda i suoi strumenti, soprattutto gli scanner, in quanto sono molti, e dagli scopi molto diversi.

Qui trovate elencati i principali e la loro funzione, ma troverete presto un tutorial dedicato che includera’ TUTTI gli scanner da Esplorazione – Ricerca ed il loro funzionamento intensivo! Stay tuned!

ADS (Advanced Discovery Scanner)

L’ ADS può essere attivato sia da FSS che tramite Fire Group

L’ADS è una reminiscenza del vecchio sistema esplorativo.

Sebbene il suo utilizzo sia lo stesso che si può ottenere con il pulsante “Discovery Scan” dell’ FSS, l’ADS resta disponibile nei vostri Fire Groups, dandovi la possibilità di “honkare” un sistema senza dovervi fermare per aprire l’FSS.

FSS (Full Spectrum System Scanner)

L’FSS sarà un vostro grande amico nella nuova esperienza esplorativa

Il Full Spectrum System Scanner (o meglio FSS) è uno scanner direzionale che, una volta puntato nella direzione di un corpo celeste, se avete selezionato la frequenza corrispondente corretta, vi permette di zoomare dalla distanza sul corpo in questione “scoprendolo“, ed al contrario del vecchio “Advanced Discovery Scanner” questo non occupa nessuno slot ed è montato di serie su OGNI nave, senza possibilità di rimuoverlo.
Parleremo del funzionamento pratico nei prossimi Tutorial dedicati.

DSS (Detailed Surface Scanner)

Il funzionamento del DSS è semplice ed intuitivo, ma richiede un po’ di pratica

Il Detailed Surface Scanner o DSS, è anch’esso direzionale, ma che al contrario dell’ FSS permette una mappatura dettagliata della SUPERFICIE dei corpi che vogliamo osservare, mostrandoci punti di interesse, installazioni, fenomeni geologici o biologici ecc.
Viene bindato ad un Fire Group, ed appena giunti a distanza ravvicinata e relativamente lenti, potremo aprirlo e lanciare le nostre sonde, che impatteranno il pianeta mappandolo, oppure gli anelli mostrandoci quali hotspot di materiale troveremo e dove.

Il Codex

Il codex è lo strumento che ogni esploratore ha sempre voluto con se

Con la Season Beyond, è stata finalmente aggiunta una funzionalità da molti richiesta per anni.
Il Codex.
Si tratta di un “enciclopedia” in-game che ci permette di avere molte informazioni riguardo al nostro personaggio, o alla storia dell’Universo di E:D con tutte le sue peculiarità, fazioni, giochi di potere ecc, ma la parte che a noi interessa è “Discoveries”.

Per aprire il nostro Codex, andiamo nel pannello destro della nostra nave e premiamo Codex.
Poi spostiamoci su Discoveries, ed entriamo.
Avremo 3 categorie:

  • Astronomical Bodies – Raccoglie tutte le informazioni sui pianeti e le stelle da noi visitati, quelli visitati da altri che ci vengono “riportati” (e possiamo confermare andando a visitarli) e quelli da noi “confermati” andandoci. Questa sezioni si dirama poi in altre sottosezioni per ogni tipo di stella o corpo celeste, permettendoci una ricerca più approfondita
  • Biological and Geological – Qui vedremo tutte le scoperte Geo/Biologiche riportate da altri giocatori e quelle da noi scoperte, sia sui vari pianeti che le Notable Stellar Phenomena che si trovano sparsi in svariati sistemi, nel vuoto cosmico. La funzione “rumoredDOVREBBE darci dei sistemi in cui trovare questi tipi di fenomeni per essere i primi a scoprirli, ma ad ora questa funzionalità sembra non funzionare
  • Xenological – Questa sezione raccoglie tutte le scoperte ingame riguardanti luoghi con indizi di attività presente o passata di altre civiltà (per ora Thargoid e Guardian) quali navi precipitate, rovine misteriose o ancor più misteriosi complessi bio-tecnologici in cui criptiche mappe si aprono innanzi a noi, e molto, molto altro! Anche qui però, la funzione rumored sembra non voler funzionare
Il mondo di E:D è pieno di meraviglie. Dovete soltanto trovarle!

Ultimo ma non per importanza, la mappa sulla destra è interattiva, e ci permette di navigare nei 42 settori della Via Lattea per vedere cosa altri hanno scovato (o noi!) e poter meglio pianificare i nostri viaggi!

Per il momento è tutto, ora sapete come destreggiarvi negli immensi vuoti della via lattea e ricordate, non siete MAI soli!
Se volete altri tutorial, consultate la sezione “tutorials” e potremo parlare di tecniche di esplorazione più avanzate! SIATE CURIOSI!
(Ps. si conclude con i ranks esplorazione ed i relativi profitti/crediti accumulati).

Exploration Ranks

RankProfitto richiesto (crediti)
Aimless 0
Mostly Aimless 40,000
Scout 270,000
Surveyor 1,140,000
Trailblazer >4,000,000
Pathfinder 10,000,000
Ranger 35,000,000
Pioneer 116,000,000
Elite >318,000,000