Navi Minerarie – Classe Small

main Navi e Moduli

Con l’ introduzione della versione Beyond 3.3.0.3, che ha presentato nuove funzioni e metodologie di approccio alle professioni dell’ Esploratore e del Minatore, quest’ ultima ha subito profondi cambiamenti, consentendo di (finalmente!) avere dei buoni guadagni e soprattutto molta più varietà di gioco tramite l’ utilizzo delle nuove attrezzature finalizzate all’ ottimizzazione di questo sottovalutato, ma ora molto ben pagato, tipo di gameplay.

Cominciamo dalle basi per essere un buon Minatore professionista e cioè la nave da utilizzare. Esistono svariate possibilità: e non temete: si può cominciare anche dalla prima settimana di gioco ad effettuare prospezioni minerarie che daranno buoni frutti anche con navi di classe S.
Le navi preferite solitamente tengono conto di determinati fattori come hardpoint, capacità di carico, numero di slot optional, capacità di difesa e\o fuga rapida dagli eventuali pirati che dovessero presentarsi nella vostra zona di estrazione. Le configurazioni qui proposta sono tutte dedicate all’ estrazione di Void Opals, una delle risorse più remunerative.
Ricordate bene che la vostra nave di classe Small non potrà viaggiare per lunghi tratti con le configurazioni che andrò a proporre: quindi converrà sempre viaggiare nei pressi del sistema che avrete scelto per l’ estrazione con a bordo il fido fuel scoop per non rimanere senza carburante, e all’ arrivo configurare la nave per le operazioni minerarie, sarà quindi necessario utilizzare Inara e EDDB per scegliere il vostro sistema minerario con a fianco un sistema dotato di stazioni che vendano i moduli che v’ interessano.

I primi passi con la Adder.

Le Zorgon Peterson: agili e performanti!
click per ingrandire

Come tutte le sue sorelle della Zorgon Peterson, la Adder ha una forma a delta che la contraddistingue e l’ elevata manovrabilità, che ne faranno una delle navi che preferirete se trasportate merci oppure come in questo caso, preferite l’ estrazione. Si adatta poco ad altri compiti e nella configurazione proposta dovrete necessariamente rinunciare agli scudi per far posto alla raffineria e alle stive di carico. Il costo complessivo è di 5,5milioni di crediti, ma non dimenticate che per risparmiare potrete anche montare moduli Core di classe inferiore.
Di sicuro non è una delle migliori navi di classe Small per addentrarsi tra le rocce, ma farà il suo lavoro: ricordate solamente di evitare accuratamente qualsiasi urto e di stare lontani dagli asteroidi quando esplodono!

Il mio nome è MkIII, Cobra MkIII.

Il Cobra MkIII, una nave che non si dimentica.
click per ingrandire

Questa nave vi accompagnerà per molto tempo durante i primi passi in E:D, la Cobra MkIII è in pratica la nave-simbolo di questo gioco e nell’ estrazione mineraria (oltre che in altre professioni) non delude mai.
La configurazione è ridotta all’ osso, ma vi permetterà di avere 32T di cargo utile, rinunciando però agli scudi, quindi: occhio agli urti! Ricordate che in ogni momento potrete ridefinire il vostro loadout, ad esempio rinunciando a 16T di cargo per poter montare gli scudi…e non dimenticate di potenziare i vostri moduli tramite gli ingegneri!
Come potete vedere dalla scheda Coriolis, avrete a bordo tutto il necessario per una breve permanenza negli anelli, ma non potrete sicuramente affrontare uno scontro diretto: quindi se vedete dei pirati in lontananza, attivate i chaff launcher e il boost, puntate nella direzione opposta e ritiratevi strategicamente! Con una spesa di circa 12milioni di crediti verrete ripagati ben presto delle vostre fatiche.

Diamondback Explorer, vagabondo tuttofare.

Shine on you crazy Diamondback! click per ingrandire

Questa piccola nave non deve trarvi in inganno, tiene fede al suo nome, dimostrandosi un piccolo diamante in ogni situazione: nell’ esplorazione è una delle navi con il jumprange più esteso, può tranquillamente essere utilizzata per il commercio e addirittura (con le dovute modifiche) utilizzata come un agilissimo piccolo intercettore in combattimento.
La Diamondback Explorer in modalità minatore è forse una delle migliori scelte possiate fare. Nella configurazione base (e non mi stancherò mai di dirlo: potenziatela con l’ intervento degli ingegneri!) da estrazione può contare su una stiva da 32T, con tutti gli strumenti per andare a caccia di Void Opals, oltre a velocità e agilità da vendere. Insomma in definitiva l’ investimento affrontato (15milioni di crediti) vi ripagherà ampiamente dei sacrifici in breve tempo, dandovi un sacco di soddisfazioni.

Viper MkIV, il minatore col dente avvelenato.

Hiiiiiissss!!!
click per ingrandire

Come altre sue sorelline Small, la Viper MkIV è una multiruolo che strizza l’ occhio al combattimento, ma che si adatta a tutte le situazioni in cui possa capitare, comprese le operazioni minerarie a breve permanenza.
Con la sua configurazione basica, può contare su 32T di cargo (rinunciando agli scudi e quindi attenzione alla manovre azzardate), limpet di prospezione e raccolta e tutti gli attrezzi necessari ad un buon minatore, mantenendo un buon compromesso tra agilità ed efficacia. Non monta il fuel scoop, quindi è adatta per estrarre ma non troppo lontano da casa. Ricordate che smontando un cargo potrete montare nuovamente degli scudi, permettendovi di sostenere brevi scontri contro navi leggere, in caso contrario, inserite i chaff launcher e il boost e allontanatevi prima dell’ ingaggio dei pirati! La spesa da affrontare per questa piccola ma aggressiva nave è di 11 milioni di crediti, importo che potrete ridurre scegliendo moduli Core di classe inferiore.

Le escluse dalla festa.

Le altre navi di classe Small, come la Diamondback Scout, Dolphin, Eagle, Imperial Eagle, Hauler, Sidewinder, ViperIII e Vulture poco si adattano alla vita del minatore, per la mancanza di hardpoint M che non permettono di montare i Seismic Charge launchers ed estrarre Void Opals, o per il limitato numero di slot Optional, oppure per la loro natura (come la Vulture) totalmente votata alla guerra.
Non dimenticatevi di consultare anche le altre due guide sulle navi da minatore, per le classi Medium e Large!

Il Writer-Pirata: Skuregyon

Quando non è impegnato ad intercettare navi nemiche per abbatterle, assaltarle per rubarne il carico, estrarre risorse minerarie, fotografare pianeti e fenomenti stellari oppure bere Harma Rhum come un vecchio Lupo dello Spazio nei territori di Archon Delaine, Skuregyon scrive articoli come quello che hai appena letto: se ti è piaciuto metti un “mi piace” sulla pagina FaceBook, oppure condividilo tramite i nostri social (nella pagina Links)!