Deep Core Mining: a caccia di Void Opals!

main Mining Tutorials

Diciamolo pure: nella Galassia le professioni che un pilota può scegliere sono molte, tutte remunerative, ma prima della patch 3.3.0.3 di Beyond l’ unica professione noiosa e poco redditizia era quella del minatore.
Ora non più, in quanto l’ introduzione dei nuovi minerali da estrarre come Benitoite, Low Temperature Diamonds e Void Opals (per citare solo quelli con il prezzo di vendita più alto) che ha cambiato totalmente sia il gameplay che gli incassi. In questo articolo andrò a spiegare come equipaggiarsi e come trovare i migliori sistemi per arricchirsi velocemente estraendo e commerciando minerali preziosi, in questo caso i Void Opals.

L’ abito FA il minatore: come equipaggiarsi.

Non lasciate le cose al caso: pianificare la configurazione della vostra nave, cercare la zona estrattiva dove dirigersi e soprattutto sapere dove vendere il vostro prezioso carico É MOLTO importante.
Ma cominciamo dalle basi: cosa serve sulla nave per estrarre efficacemente da asteroidi con fessure (fissures) che contengono Void Opals?

Detailed Surface Scanner (DSS)

Trovato!

Questo modulo, da montare nei vostri slot Optional vi consentirà semplicemente d’ inviare delle sonde per scansionare l’ anello del gigante gassoso che state sorvolando al fine di trovare degli hotspots, e cioè dei punti “caldi” dove si accumulano le risorse a cui puntate, in questo caso i Void Opals. Il risultato è quello che vedete qui a sinistra: delle zone evidenziate da un bel colore arancio, quindi non vi resta che dirigervi al centro di esse, selezionando quella che v’ interessa dal pannello navigazione a destra.
Il DSS ha anche la funzione di spedire le stesse sonde sulla superfice dei pianeti per cercare installazioni umane e aliene e segnali di tipo geologico, nel caso stiate esplorando o cercando materiali da utilizzare con gli ingegneri e\o i tech broker.

Pulse Wave Scanner  (PWS)

Pulse Wave Scanner

Questo piccolo scanner si monta sui vostri slot Utility, e permette d’ inviare un impulso di ecoscandaglio a lungo raggio che evidenzierà in giallo-rosso gli asteroidi più interessanti dove rivolgere le nostre attenzioni e soprattutto gli attrezzi da minatore. La lettura di queste scansioni sarà molto più semplice e immediata se inserirete la nightvision della vostra nave.

Ci sono 4 tipologie di asteroidi che risulteranno visibili: quelli che resteranno inerti all’ ecoscandaglio, di colore verde (con nightvision inserita), quelli leggermente giallastri, di contenuto minerale basso, quelli gialli, con un contenuto medio-alto di minerali, ma SENZA fessure (fissures) e quelli giallo\arancio\rossi, quelli cioè con fessure presenti e materiali ad alto rendimento economico.
La pratica guida grafica qui a sinistra vi aiuterà a fare i primi passi nella comprensione dei segnali visivi di ritorno del Pulse Wave Scanner.
Senza questo piccolo accessorio NON sarete in grado di trovare gli asteroidi più interessanti e remunerativi, non dimenticatelo mai!

Seismic Charge Launcher (SCL)

Un tocco…esplosivo!

Quando avrete trovato un asteroide con fessure e aver lanciato un Prospector Limpet, dovrete inserirvi delle cariche sismiche per farlo esplodere: avrete a disposizione questo piccolo gioiellino da montare su un hardpoint Medium (consiglio di portarvene dietro almeno 2 se ne avete possibilità, per non restare senza cariche nel bel mezzo della vostra sessione di estrazione) che sparerà delle cariche sismiche. Prendete confidenza con la compensazione di mira: dipenderà tutto da dove avrete montato l’ SCL, il consiglio è di montarlo negli hardpoint più al centro della nave.

Pooootenza!

Mirate alla vostra fissure, non dimenticando che potrete caricare più o meno la vostra carica per adattarla alla fissure a cui state mirando: ce ne sono di 3 tipi: LOW-MEDIUM-HIGH, potenzierete la carica tenendo premuto il pulsante associato all’ arma tenendo d’ occhio il mirino che s’ illuminerà nei tre settori che lo compongono, come da schema qui a sinistra. Fate delle prove per capire il tempo di caricamento, la compensazione di mira PRIMA di utilizzarlo sul campo…perché sappiatelo: non è finita qui!

Tic tac tic tac…

L’ obiettivo è portare l’ indicatore, alla vostra destra in alto dell’ HUD nel settore azzurro, che indica la quantità ottimale di esplosivo piazzato nell’ asteroide al fine di non perdere frammenti preziosi.
Per essere chiari, se posizionerete correttamente le cariche nel tempo limite (120sec.) rimanendo nel settore azzurro dell’ indicatore, avrete dai 15 ai 30 frammenti da raccogliere, in caso contrario, se l’ indicatore resterà nel settore giallo l’ asteroide NON esploderà, non dandovi più modo di estrarre i minerali preziosi, mentre se supererete il limite di fratturazione facendo illuminare il settore rosso dovrete accontentarvi di una manciata di frammenti: circa 5 o 6.
Quindi povertà, niente Harma Rhum e niente signorine allegre a cui offrirlo alla vostra prossima fermata.
Insomma meglio farete il lavoro e più guadagnerete.
Tenete bene a mente che: se sbagliate a mettere una carica potrete disattivarla dal pannello a sinistra e riprovare a posizionarne altre (ma la frattura dove disattiverete la carica sparirà), e non dimenticate MAI che alla fine del conto alla rovescia dovrete essere ad un minimo di 1km di distanza, in caso contrario avrete delle conseguenze che vanno da avere gli scudi azzerati fino all’ esplodere assieme alla vostra nave, e questo dipenderà dal tipo di nave e dalla distanza dall’ esplosione.

Limpets: piccoli aiutanti di Babbo Minerale.

Piccolo, tenero e laborioso.

Semplicemente indispensabili per raccogliere i risultati delle vostre fatiche. I limpets sono ad uso universale: sono cioè un solo modello standard, e sono i moduli che li comandano che ne definiscono l’ utilizzo. Quindi riservate due slot optional sulla vostra nave: uno per il modulo Collector, l’ altro per il modulo Prospector.
Decidete voi la classe dei moduli sopracitati: consiglio i 3A per entrambi, ma siete liberi di montare quelli che più si adattano a voi.
I Prospector vi serviranno per conoscere la composizione dell’ asteroide e la presenza di fissures, i Collector per raccogliere velocemente i frammenti di Void Opals appena liberati dall’ esplosione: a questo proposito lanciate e aspettate che i limpets Collector abbiano finito di raccogliere i frammenti liberi, che degradano molto in fretta nello spazio (icona con sassi stilizzati), poi mettete in target quelli che affiorano dalle rocce e ripulite la zona con l’ Abrasion Blaster.

Abrasion Blaster (AB)

Dopo aver fatto esplodere il vostro bel sasso troverete nel pannello contatti, a sinistra dell’ HUD, due tipologie di minerali: (come già detto nel capitolo limpets qui sopra) quelle liberate dall’ esplosione (icona con sassi stilizzati) e quelle ancora inglobate sulla superfice dell’ asteroide frammentato.
Prima di utilizzare l’ AB aspettate che i limpets abbiano finito di raccogliere i frammenti liberi, poi mettete in target quelli che affiorano dalle rocce e ripulite la zona.
Ricordate che i frammenti liberi degradano molto velocemente nello spazio, non liberatene troppi dalle rocce prima che i limpet attorno a voi abbiano ripulito la zona, pena la perdita di preziosi frammenti.

Il cuore del processo: la Raffineria.

Prima di partire, scegliete la raffineria che preferite, vi basterà una 1A (che ha 4 slot al suo interno) per raffinare e compattare i frammenti che vi saranno gentilmente portati dai Limpets, controllate sempre che la stiva non si riempia (al massimo scaricate qualche Limpet) e mettetevi comodi: la raffineria è autonoma e automatica.

Come trovare il sistema perfetto.

EDDB, un amico fidato.

Potete usare EDSM, EDDB o qualsiasi altro tool di ricerca per cercare il sistema migliore, io preferisco EDDB: ricordate che tutti i tools (o quasi) raccolgono i dati dei comandanti in game e li aggiornano in tempo reale tramite EDMC, installatelo per contribuire a tenere sempre aggiornati i database!
Aprite quindi EDDB nella sezione “bodies”: selezionate dal menù a tendina System reserve PRISTINE e Ring Type ICY che ho indicato con le frecce arancio nell’ immagine qui a sinistra (con queste due specifiche sarete pressochè sicuri di trovare Void Opals Hotspots) , inserite nel campo Reference System il sistema di partenza e premete il tasto di ricerca in basso: i risultati potrete metterli in ordine di distanza dal vostro sistema. Ora scegliete i sistemi NON popolati con il numero maggiore di rings icy, così da ottimizzare la vostra prospezione…e partite!

Per finire in bellezza…

Avete finito i Limpet, e la stiva di carico è piena fino all’ inverosimile di Void Opals da far brillare la nave e renderla visibile da Colonia?
Perfetto. É il momento di usare Inara, aprite la pagina del Market, scorrete fino a trovare i Void Opals e clickateci sopra.
Si aprirà la sezione dedicata (è uguale per qualsiasi item in vendita in qualsiasi stazione) dove selezionerete Best Sell.
Potrete affinare la ricerca inserendo in alto a destra il sistema dove siete attualmente (se avete un account Inara e lo avete collegato a EDMC sarà automatico) : otterrete così il sistema e la stazione più vicini dove vendere il vostro prezioso carico al maggiore prezzo disponibile, controllate quando il dato è aggiornato (più è recente, meglio è), e partite per la destinazione che avete scelto.
All’ arrivo ricontrollate che il prezzo di acquisto sia al massimo (l’ ideale è attorno al 1,6milioni di crediti), premete con decisione su “SELL” e date il via alla festa!

Complimenti, siete dei ricchi minatori!

Il Writer-Pirata: Skuregyon

Quando non è impegnato ad intercettare navi nemiche per abbatterle, assaltarle per rubarne il carico, estrarre risorse minerarie, fotografare pianeti e fenomenti stellari oppure bere Harma Rhum come un vecchio Lupo dello Spazio nei territori di Archon Delaine, Skuregyon scrive articoli come quello che hai appena letto: se ti è piaciuto metti un “mi piace” sulla pagina FaceBook, oppure condividilo tramite i nostri social (nella pagina Links)!